AIIP - Associazione Italiana Istituti di Pagamento
OAM - Organismo degli Agenti e dei Mediatori
Chi Siamo - OAM

  

 

  

 

 

 

 

 

 

 

Corsi di Formazione

 Comunicati 

 Osservazioni 

 Circolari e 
Consultazioni
 

 Normativa 

 FAQ 

 

 In Primo Piano

11/12/2014

L’OAM-Organismo degli Agenti e dei Mediatori ha pubblicato due nuove circolari, la n. 20/14 e la n. 21/14, contenenti rispettivamente:

  • 20/14: Disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento professionale per agenti in attività finanziaria che prestano esclusivamente i servizi di pagamento, che integra la precedente circolare sul medesimo tema, la n. 12/13;
  • 21/14: Disposizioni inerenti il versamento dei contributi e delle altre somme dovute per l’anno 2015 dagli iscritti e dai richiedenti l’iscrizione negli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi e nella sezione speciale dell’elenco degli agenti in attività finanziaria – riservata agli agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento.

 

Circolare n. 20/14: Disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento professionale per agenti in attività finanziaria che prestano esclusivamente i servizi di pagamento

La circolare 20/14, i cui contenuti entreranno in vigore a partire dal 1 gennaio 2015, aggiorna e abroga alla citata data la precedente circolare 12/13, inerente la formazione degli Agenti che prestino esclusivamente servizi di pagamento, nonché dei loro dipendenti e collaboratori, e fornisce altresì chiarimenti di grande interesse con riferimento alle modalità di erogazione dei corsi di formazione cd. a distanza (e-learning e videoconferenza).

 

In particolare la nuova circolare, oltre alla cancellazione dei cenni afferenti la disciplina transitoria delineata dal DM 256 del 28 dicembre 2012, ormai obsoleti, prevede:

  • Il divieto di nominare, quali docenti nell’ambito dell’attività di formazione degli Agenti nei servizi di pagamento, sia nel caso in cui sia erogata direttamente dagli Istituti di Pagamento o dagli istituti di Moneta elettronica, sia nel caso in cui siano erogati per il tramite di enti di formazione terzi, soggetti che abbiano ricoperto il ruolo di membri del Comitato di gestione dell’OAM, ovvero, del suo Collegio Sindacale o dell’Organismo di Vigilanza, nonché tutti i soggetti che abbiano ricevuto un incarico professionale dall’OAM in relazione alle materie di formazione e aggiornamento professionale ovvero la prova valutativa, nonché, in linea generale, i soggetti che intrattengono un rapporto di lavoro con l’OAM, comunque considerato. Peraltro, l’OAM chiarisce che è severamente proibito che intercorrano rapporti, anche indiretti, fra i docenti e i citati soggetti;
  • Che i contenuti formativi erogati a distanza siano realizzati secondo criteri di elevata qualità formativa, elaborati per il raggiungimento di obiettivi didattici, moduli didattici di contenuto, e momenti intermedi di autovalutazione dell’apprendimento;
  • Che, in caso di contenuti formativi erogati a distanza (e-learning e videoconferenza), il Soggetto erogante la formazione metta a disposizione dell’iscritto report contenenti i dati relativi allo svolgimento delle ore in modalità equivalenti all’aula, quali:
    • Data e ora di iscrizione e di inizio di frequenza del corso;
    • Data e ora di fine frequenza;
    • Data dell’ultimo collegamento;
    • Stato di progresso del corso;
    • Rilevazione del materiale visionato;
    • Data e ora di accesso al materiale visionato.
  • Che i corsi effettuati tramite videoconferenza prevedano la contemporanea partecipazione, attuando adeguati controlli sull’effettiva presenza e la continua partecipazione alla videoconferenza;
  • Che i corsi effettuati con modalità e-learning si avvalgano di piattaforme caratterizzate da:
    • Tracciabilità dei tempi di erogazione e di fruizione della formazione;
    • Fruizione dei materiali didattici attraverso il WEB e sviluppo di attività formative basate su tecnologia LMS (Learning Management System);
    • Monitoraggio continuo del livello di apprendimento, sia attraverso il percorso formativo, sia attraverso momenti di valutazione e autovalutazione;
    • Multimedialità;
    • Interazione con il docente e con gli altri discenti, al fine di favorire contesti collettivi di apprendimento (aule virtuali);
    • Introduzione di misure atte ad impedire collegamenti simultanei dello stesso utente da postazioni diverse;
  • Che i corsi in modalità e-learning prevedano:
    • L’inserimento di credenziali di accesso per ciascun utente;
    • Un adeguato tempo minimo necessario per la fruizione del corso e l’inibizione della possibilità di accelerazione dello stesso;
    • La possibilità di sospendere il corso e riprenderlo dal punto in cui lo si sia interrotto;
    • La previsione di interventi random per rilevare l’effettiva presenza e partecipazione del discente;
    • La possibnilità di chiedere e ricevere approfondimenti dal docente mediante tecniche di comunicazione a distanza (forum, chat telematiche, email, telefono etc.);
    • La somministraizone di test interattivi di approfondimento per ogni modulo formativo, dal cui esito dipenda l’accesso al modulo formativo successivo.

 

Gli Istituti di Pagamento e gli Istituti di Moneta elettronica che si avvalgano di soggetti terzi nell’erogazione della formazione dovranno verificare e garantire:

  • La qualità dell’attività di formazione e di aggiornamento professionale erogata ai sensi della presente Circolare, nonché la sussistenza di tutti i requisiti in capo ai soggetti che erogano il corso di formazione;
  • Che l’attestato rilasciato sia conforme alla Circolare, con la citazione del soggetto terzo erogante.

 

Le previsioni della nuova circolare entreranno in vigore, come già detto, a far data dal 1 gennaio 2015.

 

Circolare n. 21/14: Disposizioni inerenti il versamento dei contributi e delle altre somme dovute per l’anno 2015 dagli iscritti e dai richiedenti l’iscrizione negli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi e nella sezione speciale dell’elenco degli agenti in attività finanziaria – riservata agli agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento

La Circolare 21/14contiene disposizioni in relazione al versamento dei contributi e delle altre somme dovute per l’anno 2015 dagli iscritti e dai richiedenti l’iscrizione negli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi e nella sezione speciale dell’elenco degli agenti in attività finanziaria – riservata agli agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento.

 

Sono in particolare tenuti al versamento dei contributi, sia in misura fissa, sia in misura variabile, coloro che:

  • Presentino istanza di iscrizione negli Elenchi a far data dal 1 gennaio 2015;
  • Risultino iscritti negli elenchi alla data del 1 gennaio 2015, salvo che:
    • Siano stati iscritti negli Elenchi dopo il 1 novembre 2014;
    • Presentino istanza di cancellazione entro il 28 febbraio 2015.

 

Il versamento del contributo variabile, con riferimento a ciascun dipendente e/o collaboratore di cui l’iscritto si avvalga per il contatto con il pubblico, è richiesto per ciascuno di essi risultanti alla data del 1 gennaio 2015, salvo che:

  • Il nominativo sia stato comunicato all’OAM dopo il 1 novembre 2014;
  • La cessazione del rapporto di collaborazione/dipendenza sia comunicata entro il 28 febbraio 2015.

 

Il versamento deve essere effettuato, secondo le procedure previste dall’OAM, entro il 28 febbraio 2015, inviando copia del documento attestante il versamento attraverso il servizio disponibile nell’area privata di ciascun iscritto nel portale dell’OAM.

 

I versamenti dei contributi e delle altre somme dovute per l’anno 2015 da parte di agenti in attività finanziaria, già iscritti o richiedenti l’iscrizione negli Elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi, devono essere effettuati sul conto corrente intestato a: OAM ASSOCIAZIONE - IBAN: IT 21 Y 02008 05154 000101923815.

 

I versamenti dei contributi e delle altre somme dovute per l’anno 2015 da parte degli agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento, già iscritti o richiedenti l’iscrizione nella sezione speciale degli agenti in attività finanziaria, devono essere effettuati sul conto corrente intestato a OAM ASSOCIAZIONE - IBAN: IT 65 Z 02008 05154 000102449514.

 

In caso di rinuncia o rigetto dell’istanza di iscrizione e di cancellazione, anche su istanza di parte, i contributi versati non saranno rimborsabili dall’OAM.

 

Per gli Agenti in attività finanziaria, i contributi sono previsti nelle seguenti misure:

  • Società di capitali:
    • Contributo fisso: € 2.000,00
    • Contributo variabile (dovuto per ogni dipendente e/o collaboratore ex art. 128 novies TUB): € 100,00
  • Società di persone:
    • Contributo fisso: € 1.000,00;
  • Persone fisiche:
    • Contributo fisso: € 180,00

 

Per gli Agenti nei servizi di pagamento, i contributi sono previsti nelle seguenti misure:

  • Società di capitali:
    • Contributo fisso: € 1.000,00
    • Contributo variabile (dovuto per ogni dipendente e/o collaboratore ex art. 128 novies TUB): € 50,00
  • Società di persone:
    • Contributo fisso: € 500,00;
  • Persone fisiche:

Contributo fisso: € 90,00

  

 
Creazione e Realizzazione di Siti Web, Software Gestionali, Pubblicitá sul web, Server Roma
Copyright © 2011 Associazione Italiana Istituti di pagamento. P.IVA: 11884091007 - C.F.: 97632480584. Tutti i diritti riservati.